Finalmente nella nuova casa abbiamo lo spazio per mettere l’asciugatrice dedicata, quindi abbiamo iniziato a girare tutti i negozi per cercare qualcosa che ci andasse bene, che non costasse tanto, e che ci garantisse una durata nel tempo. Abbiamo quindi eliminato tutte le marche che purtroppo sono famose per rompersi esattamente dopo 2/3/5 anni (non faccio i nomi) e speravamo di trovare dei prodotti tedeschi o nordici, famosi per la loro robustezza, come ad esempio la Miele, Zanussi, Siemens, ecc.


Come potete vedere dalla foto avevamo anche la necessità di un ingombro ridotto, profondità massima totale di 65 cm (cosa non proprio comune per le asciugatrici), e ci sarebbe piaciuto avere la marca combinata anche con la lavatrice, magari con la stessa capacità di carico di almeno 7 kg. Un bel puzzle!

NB. Un’altra soluzione molto comune è mettere l’asciugatrice sopra la lavatrice utilizzando un apposito accessorio/ripiano.

Nel nostro caso però non sarebbe stata una soluzione ottimale per sfruttare tutto lo spazio (ma questo è un altro discorso… e molto lungo!).

 

Siemens iQ300 WT45RV07IT

Alla fine abbiamo scelto una Siemens della serie iQ300, il modello italiano è WT45RV07IT (dove credo IT stia per “Italia”).
La nostra ad essere precisi è il modello WT45RVE8DN, dove DN credo stia per Danimarca, in quanto tutto è in lingue nordiche, e no, niente manuale o display in italiano!

Per chi non conoscesse Siemens, parliamo di una marca famosa in ambito elettrico/elettronico in tutto il mondo per la sua robustezza e durata nel tempo. Ad esempio, molti treni e componenti industriali sono della Siemens. Produce anche computer portatili, famosi per essere dei “carro armati” indistruttibili, molto affidabili e robusti. Di solito Siemens è associato a costoso/lusso… la qualità si paga!
Questo modello è della serie iQ300 che è il primo livello disponibile, ma per le nostre esigenze direi che ha tutto!
Alcuni punti in evidenza:

  • Asciugatrice iSensoric molto efficiente, in classe di efficienza energetica A++ (ovvero consuma poca corrente elettrica/acqua, portando ad un risparmio nel tempo).
  • Ampia capacità di carico, fino a 7 Kg.
  • Asciugatura controllata dai sensori, per asciugare i capi proteggendoli.
  • Programmi di asciugatura specifici per tessuti speciali come l’Outdoor e l’abbigliamento tecnico sportivo.
  • Programma rapido (speed 40′), asciuga i tuoi capi in soli 40 minuti.
  • Filtro easyClean di facile pulizia che previene i depositi di lanuggine sul condensatore.

La nostra esperienza di asciugatura

Dopo qualche settimana di utilizzo devo dire che è veramente un bel prodotto, molto utile, silenziosa e per me si adatta agli appartamenti, molto intuitiva e semplice da utilizzare, non vibra, e asciuga molto bene. Permette molte combinazioni, ma nella maggioranza dei casi basta selezionare con la manopola il tipo di tessuto (importante! non mescolare cotone e sintetici), abilitare a piacimento la funzione “anti-piega” e premere “avvio” sul display touch screen, e inizia il ciclo. Il display visualizza il tempo rimanente, comodissimo. Quando il ciclo termina, emette alcuni bip, e se non viene svuotata continua a fare ruotare ogni tanto ai vestiti, per evitare le pieghe. Inoltre ha anche la possibilità di far avviare il programma in ritardo, così la mattina la impostate e così quando tornate è bella pronta che vi aspetta. Con la funzione anti-piega le camicie asciugate fino al livello “stiro”, una volta appese nell’armadio quasi quasi non servirebbe neanche stirarle (e qui al Nord lo fanno in pochi, ma questa è un’altra storia!).
Grazie ad il sensore di umidità si auto-regola e indica il tempo sul display in tempo reale, una cosa devo dire molto comoda. I programmi sono molto vari, anche se non usiamo prevalentemente quelli per il cotone.
L’unica “manutenzione” da effettuare dopo ogni ciclo di asciugatura è:

  • la rimozione dell’acqua dall’apposito cassetto: il cassetto in realtà è gigante e si potrebbe svuotare dopo anche 3/4/5 cicli di asciugatura. Se non lo fate e ri riempie durante il ciclo, il ciclo si arresterà automaticamente finchè non lo svuotate e poi potrete farlo ripartire,
  • la rimozione della lanuggine sul filtro, operazione molto semplice, e consiste nel rimuovere un cassettino, rimuovere questa sorta di “foglio di carta” fatta di “pelucchi”, e dargli una sciacquata. Io ho trovato che farlo sotto la doccia è molto più veloce che farlo nel rubinetto.

Accessorio per scarpe e lana

Dispone di altri interessanti programmi, soprattutto quello per asciugare lana e scarpe. Si, perchè se acquistate un accessorio speciale, è possibile asciugare scarpe e capi delicati, come di lana, che in pratica rimangono “fermi” al centro e non vengono “sbattuti” nel cestello.

L’accesso è della Bosch, ma è compatibile per molte marche di asciugatrici, diciamo che è uno “standard”. Sul sito italiano di Siemens non lo visualizza negli accessori compatibili, ma in realtà lo è!

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *