Amigurumi by Fernanda’s Craft Room

Il post di oggi presenta un po’ della storia degli Amigurumi e di come sono entrata nel magico mondo dell’uncinetto.
L’amigurumi è una tecnica sviluppata dai giapponesi che consiste nel realizzare bambole all’uncinetto.
Possono essere bambole, animali e persino oggetti inanimati, e il loro nome, Amigurumi, è formato da due parole giapponesi:
la parola giapponese «Ami», che significa lavoro a maglia o all’uncinetto, e la parola «Nuigurumi», che significa bambola di peluche.

Ogni Amigurumi è unico, fatto a mano e personalizzabile. Per questo molti in Giappone non lo considerano una bambola, ma
una specie di amuleto con un significato spirituale.
Dagli anni ’90, questa tecnica ha avuto un boom ed è stata esportata in tutto l’Occidente, creando una vera «amigurumimanía».

L’hai trovato difficile!?

Rilassati, è facile, puoi farlo ovunque e creare oggetti preziosi da donare e vendere.
Puoi trovare interessanti informazioni su come eseguirle a questo link qui

Le origini remote delle bambole Amigurumi

O Manual do Amigurumi & Crochê | Receitas de Ferdi

Questa forma d’arte giapponese è unica, perché con ago, filo e un po’ di riempimento, puoi creare innumerevoli personaggi.
Fare bambole non è una novità. Molte culture hanno creato bambole e giocattoli combinando diversi materiali e tecniche.

Allora perché Amigurumi è così speciale?

Nessuno lo sa, ma forse sono speciali, perché trasmettono amore e gioia senza bisogno di parole. O perché calmano i bambini con problemi di ansia o depressione.
O perché molte persone trovano questa attività di fare Amigurumi, gratificante. Quello che è certo è che sono speciali, oltre ai motivi che cerchiamo di immaginare.

Alcuni storici pensano che l’origine di quest’arte si possa trovare in Cina, dove esistono testimonianze di bambole lavorate a maglia durante la dinastia Shang.
E all’inizio del XVII secolo, grazie allo scambio commerciale tra Cina e Giappone, gli Amigurumi varcavano i confini, senza bisogno di visto o passaporto.
Alla fine del XIX secolo, Amigurumi continuò a diffondersi ampiamente, mentre la forma della tessitura continuò ad espandersi come tecnica.

Credi che i famosi guerrieri samurai, quegli uomini d’onore, usassero la tecnica dell’uncinetto per decorare la loro katana, i vestiti invernali, i guanti e persino i calzini?

Infine, le nostre adorabili bambole sono diventate popolari tra il 2003 e il 2006, quando migliaia di modelli e video tutorial, come il mio qui,
ha iniziato a circolare online insegnando alle persone come farle.
Oggi, Amigurumi è molto più di una divertente tecnica all’uncinetto, poiché possiamo creare e progettare animali e giocattoli classici, oggetti inanimati e personaggi della cultura pop.
Puoi acquistare i miei pezzi e le mie ricette tramite il negozio Etsy facendo clic su qui.

Vuoi imparare a fare Amigurumi e non sai da dove iniziare?

Quindi, segui il primo post della serie Il manuale di Amigurumi e uncinetto che ha notizie in arrivo!

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *